Lo stile di vita del popolo Giapponese è sempre stato caratterizzato dalla ricerca dell’armonia con la natura. Nella sua visione la natura è legata alla pace, alla felicità ed alla bellezza.

I Giapponesi considerano molto importante la depurazione del corpo e tutti i loro maggiori riti sono collegati alla purificazione. Pongono inoltre particolare attenzione ad una alimentazione salutare, poichè credono che la bellezza ed il benessere siano le conseguenze dirette di una nutrizione corretta.  Essi si cibano di alghe, pesce, carne e verdura al vapore e soia. Bevono the verde, ed hanno una tradizione radicata di trattamenti in spa, sauna e di aromaterapia.

 

 

All’inizio dei tempi la manicure Giapponese era utilizzata dall’aristocrazia ,e  per lungo tempo non sono stati rivelati  i materiali usati, la metodologia e le procedure. Le unghie curate indicavano benessere, bellezza ed agiatezza.

                         

 

 

 

 

 

 

 

I Materiali della Manicure Giapponese

 

Il materiale più importante per la manicure Giapponese è la cera d’api, che è naturalmente priva di sostanze chimiche. Le api la utilizzano per costruire i loro alveari, creandola dalle loro stesse secrezioni. Grazie al fatto di essere un materiale molto flessibile e perfettamente idrorepellente, è ideale per la protezione contro l’umidità e l’inquinamento, mantenendo le  unghie al naturale. Noi oggi la consideriamo, insieme agli altri prodotti legati all’apicultura (propoli, miele e pappa reale),  come una sostanza curativa di origine animale, che contribuisce positivamente alla crescita delle unghie naturali.

Utilizzandola esalteremo l’innata bellezza delle unghie al naturale. Le nostre unghie naturali brilleranno fino a che l’unghia non crescerà troppo. Le unghie fragili si rafforzeranno grazie alla cera d’api, il loro colorito migliorerà ad ogni applicazione, splenderanno naturalmente, e non si consumeranno o rovineranno perchè la sostanza sarà adeguatamente e proficuamente assorbita. Non sarà neanche necessario applicare dello smalto, facilitando così la vita di tutti i giorni.

Ecco perchè consigliamo la Manicure Giapponese alle persone che amano la bellezza delle unghie al naturale: giovani ai quali non si addicono ancora smalti artificiali e colorati, ma  che vorrebbero apparire curati; anziani ai quali è sconsigliato l’uso di sostanze chimiche sulle unghie; persone allergiche, sensibili a certi tipi di smalti o sostanze; donne incinte che quindi possono solo utilizzare materiali naturali; uomini che vogliono prendersi cura delle loro unghie e fortificarle; casalinghe e lavoratrici che se indossassero smalti, li rovinerebbero troppo facilmente, lavoratori in campo sanitario a cui è proibito avere unghie decorate, poichè non compatibili con il loro lavoro.

 

Contenuto e modalità d’uso del Kit per Manicure Giapponese

  • 3 lime a doppia faccia verde-rosa
  • 1 cucchiaino dosatore bianco
  • 1 barattolo di pasta
  • 1 mattoncino levigante verde
  • 1 barattolo rosa di polvere
  • 1 mattoncino levigante rosa
  • 1 panno lucidante in pelle di daino

La crema semisecca nel barattolo verde n°1 aiuta le unghie ad assorbire la sostanza attiva, la polvere nel barattolo rosa n°2 invece è studiata per fissare la sostanza attiva nell’unghia, per proteggerla e farla brillare. I colori diversi dei mattoncini leviganti indicano l’utilizzo di sciascuno.

Raccomandiamo di effettuare il trattamento completo di Manicure Giapponese due o tre volte al mese. Il contenuto del Kit professionale è sufficiente per circa 200 sessioni complete. Tra un trattamento completo ed un altro potrebbe essere necessario compiere trattamenti di mantenimento.

 

 

Come effettuare la Manicure Giapponese

Per prima cosa massaggia le cuticole con il mattoncino adatto, e spingile indietro con l’aiuto del bastoncino d’arancio.

 

Se è la prima volta che effettui il trattamento, prepara la superficie di ciascuna unghia limandola con il lato rosa della lima a doppia faccia verde-rosa in modo tale che la sos tanza possa essere assorbita propriamente.

 

Grattare troppo a lungo nella direzione di crescita dell’

unghia può danneggiare la brillantezza della superficie.

 

 

Il lato verde della lima è per sagomare l’unghia, regolando i bordi a tuo piacere.

 

Nel caso effettui regolarmente il trattamento, la prima volta potrai lucidare tutta la superficie dell’unghia e le volte successive solamente la parte dell’unghia nuova che è cresciuta.

 

 

 

Con l’aiuto del cucchiaino bianco  trasferisci una piccola quantità di pasta semisecca (barattolo verde) sull’unghia, premendo delicatamente, oppure sulla lima verde, e stendila sull’unghia finché non comincia a diventare lucida.

 

 

 

 

Impugna la lima alle due estremità e muovila sempre in un’unica direzione (non avanti e indietro). Copri con il movimento l’intera lunghezza dell’unghia.

 

 

 

Anche se la crema si secca completamente, la sua funzione permane. Chiudi accuratamente il barattolo dopo ogni uso,  per evitare che il materiale venga contaminato o si secchi.

 

 

 

 

 

 

 

Ripeti poi lo stesso procedimento con una piccola quantità di polvere (barattolo rosa) e con la lima lucidante rosa, facendo penetrare e fissare la cera precedentemente applicata;

 

 

 

 

 

 

 

Per finire, ripulisci l’unghia utilizzando il panno presente nella confezione e applica un olio per cuticole. Ricordati sempre di sterilizzare le lime ed i lucidatori dopo l’uso.

 

 

 

Il trattamento può anche essere effettuato successivamente alla manicure tradizionale o alla french manicure; potrebbe essere proposta anche una maschera o un massaggio alla fine dello stesso.

 

 

 

 

 

 

Le cure successive

Per mantenere le tue unghie lucide tra un trattamento completo ed un altro puoi utilizzare solo la polvere rosa, nella modalità descritta precedentemente. In questo modo le tue unghie naturali rimarrano brillanti e protette contro gli effetti di agenti nocivi esterni.

Prodotti:

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *